mercoledì 1 febbraio 2012

Il Thaipusam, la più grande e antica festa del popolo Hindu

Il Thaipusam è uno dei maggiori riti hindu durante il quale migliaia di fedeli, soprattutto appartenenti alla comunità Tamil, rendono omaggio a Muruga, figlio minore di Shiva, compiendo riti propiziatori.

4

IL MITO

Il nome deriva da Thai, il periodo che cade tra la fine di Gennaio e l’inizio di Febbraio. Pusam, invece, fa riferimento a una stella che è al suo punto più alto durante il festival. In esso si celebra sia la nascita di Murugan, il figlio più giovane del dio Shiva e di sua moglie Parvati, sia il momento in cui Parvati dona a Murugan un velo (lancia) in modo da poter sconfiggere il demone del male Soorapadman. Il mito è estremamente semplice: le forza del male, gli Asura, stanno per avere la meglio sui Deva. In preda alla disperazione, le forze celesti chiedono aiuto a Shiva, invocando l’arrivo di un eroe in grado di ribaltare la situazione. Murugan assunse dunque il comando delle forze dei Deva portandole alla vittoria.

2

I KAVADI

Il significato del Thaipusam è precisamente quello della vittoria del bene sul male. Alla cerimonia ci si prepara attraverso una specifica pulizia corporea e il digiuno. Il giorno della festa, i devoti si radono la testa e intraprendono un pellegrinaggio lungo un percorso reimpostato. Numerosi gli atti di devozione tra i quali spicca, in particolare, il portare vari tipi di kavadi (oneri).

Nella forma più semplice ciò significa trasportare un vaso di latte o un baldacchino semicircolare sorretto da un bastone di legno che viene portato sulle spalle, al tempio. Molto diffusi sono anche i riti di mortificazione della carne: la perforazione della pelle, della lingua o delle guance con spiedini vel. L’impedimento della parola è segno di un’ulteriore devozione e sopportazione del dolore, il che comporterà maggiori attenzioni da parte del dio.

1

Durante le cerimonie si offrono al dio fiori e frutti, e lo si celebra attraverso danze – quali la Kavadi Attam – che rappresentano la servitù per debiti. La più grande festa Thaipusam si svolge a Singapore, nelle Mauritius e in Malaysia. Il tempio a Batu Caves, vicino a Kuala Lumpur, spesso attira oltre un milione di fedeli e decine di migliaia di turisti.La processione inizia alle grotte in Sri Mahamariamman Temple, a Kuala Lumpur, nel cuore della città, e procede per 15 km sotterranei, corrispondenti a 8 ore di viaggio, per concludersi con la salita di 272 gradini fino alla cima. In Malesia, anche se rare, possono essere viste persone appartenenti a diverse etnie e fedi recanti i kavadi.http://www.ilfaromag.com/prospettive/?p=6056

“THAIPUSAM” dal 2 al 9 Febbraio 2012

3

Una volta l'anno si celebra la festa Thaipusam in Batu Caves. E 'una celebrazione per il figlio di Shiva (Subramaniam) e il divenire "uno" di Pusan ​​e le stelle Brihaspati.
Il Thaipusam festival.
Ogni anno, il Thaipusam, ben 800 mila devoti e visitatori possono affollano le grotte. Come una forma di penitenza o sacrificio, molti di loro portano kavadis (letteralmente "peso", come una brocca o boccale). Questi sono grandi, strutture luminose, di solito in combinazione con ganci in metallo e spiedini vari che vengono utilizzati per forare la pelle, guance e lingua. (date un'occhiata alla foto a destra!)
In questo modo la penitenza che si aspettano favori da alcuni loro Dei.
Il festival si svolge nel decimo mese del calendario indù (per lo più alla fine di gennaio).

Nessun commento:

Posta un commento

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...