mercoledì 11 maggio 2011

Masdar, la città alimentata esclusivamente da energia verde

Negli Emirati Arabi è possibile trovare una delle città più ecosostenibili, ben pianificate e belle che siano state mai concepite dalla razza umana.

Progettata da uno studio di architetti con sede a Londra, Masdar (questo il nome) è alimentata esclusivamente da energia verde, con un’economia a emissioni zero e un’ecologia senza rifiuti (fonte Wikipedia). A Masdar le comuni automobili hanno il divieto di circolazione, e anche i grattacieli non sono i benvenuti: il fondatore, Sheikh Khalifa bin Zayed Al Nahyan ha già investito più di 30 miliardi di dollari nella sua realizzazione.
Negli Emirati Arabi è possibile trovare una delle città più ecosostenibili, ben pianificate e belle che siano state mai concepite dalla razza umana.

Progettata da uno studio di architetti con sede a Londra, Masdar (questo il nome) è alimentata esclusivamente da energia verde, con un’economia a emissioni zero e un’ecologia senza rifiuti (fonte Wikipedia). A Masdar le comuni automobili hanno il divieto di circolazione, e anche i grattacieli non sono i benvenuti: il fondatore, Sheikh Khalifa bin Zayed Al Nahyan ha già investito più di 30 miliardi di dollari nella sua realizzazione.

In un’area complessiva di 6 Km quadrati vivranno circa 50.000 persone che potranno assaporare uno stile di vita in cui l’inquinamento e i veleni quotidiani sono banditi dalla legge. Finalmente sono stati inaugurati i primi edifici, e proprio in questi giorni la città sta vivendo la sua prima colonizzazione.

I nuovi abitanti si stanno ambientando in una città futuristica dove si trovano auto elettriche, tram senza guidatore e giganteschi impianti eolici e solari per garantire uno stile di vita che, ci auguriamo, possa essere da esempio per il resto del mondo. http://tecnologia.tiscali.it/

Il team austro-tedesco del Laboratory for visionary architecture (Lava) ha vinto il primo premio per il progetto del centro città ecologico di Masdar, che verrà completato entro il 2016 negli Emirati Arabi.

Gli architetti hanno presentato un progetto completamente sostenibile e tecnologicamente all’avanguardia che sarà adottato per la realizzazione di “Masdar, l’oasi del futuro”.

Punto cardine del progetto sono i giganteschi girasoli, dotati di tecnologie fotovoltaiche e dislocati su tutta la piazza. Durante il giorno questi grandi ombrelloni resteranno aperti inglobando calore e luce solare, offrendo frescura ai passanti e ombra per le attività sottostanti. Alla sera gli enormi petali si chiuderanno per dar vita a grandi boccioli luminosi a graduale rilascio di calore.

Lampade a sensori termici regoleranno l’intensità della diffusione della luce in base all’avvicinamento dei pedoni, oppure saranno attivabili on-demand con l’uso del cellulare.

Come le più grandi città del passato da Roma ad Atene, anche Masdar disporrà della sua piazza centrale che fungerà da epicentro dove la vita, i valori, le idee e le visioni dei cittadini potranno interagire, attirando l’attenzione sull’ecologia.
Sarà anche l’oasi del futuro: una piazza dove vivere e adattarsi con l’ambiente “concepita come un’esperienza spaziale e aperta, dove la qualità sia degli interni che all’esterno è eccelsa e il comfort più totale: 24 ore ininterrotte di accesso user-friendly a tutte le strutture pubbliche, uso flessibile dello spazio e tecnologia”, dicono gli ideatori.

Il progetto, molto ambizioso indubbiamente, mira a minimizzare il consumo di energia attraverso l’uso di superfici radianti, giardini pensili, sistemi di ventilazione a incremento delle naturali correnti d’aria, sistemi di raffreddamento a vapore, lastre rinfrescanti e pannelli con effetto oscurante, ombreggiamento delle facciate esterne che si affacciano sulla piazza. Sensori automatici attiveranno o meno caratteristiche e funzioni ad hoc, in correlazione con il flusso pedonale.http://www.bioecogeo.com/

Nessun commento:

Posta un commento

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...