mercoledì 11 maggio 2011

I Musei più...strani!

Gli hamburger – Chi impazzisce per panini, cheeseburger e affini non può mancare una visita a Daytona Beach negli Stati Uniti, che offre una gustosa e originale collezione, realizzata da Harry Sperl, un tedesco trasferitosi negli USA. Il museo raccoglie più di un migliaio di oggetti ispirati al classico hamburger: orologi, cappelli, tazze e persino un letto a forma di panino. Il pezzo più “estremo” è Harley Davidson trasformata in un panino ambulante, completo di impianto stereo che diffonde il suono degli hamburger in cottura.


Il Museo della Toilette – Qualcuno lo troverà magari di cattivo gusto, ma in realtà questa singolare collezione, visitabile a Nuova Delhi, in India, racconta, anche se da un punto di vista molto particolare, un vero e proprio spaccato di 4500 anni di storia. La collezione, creata da un sociologo indiano con l’aiuto di numerosi esperti internazionali, ripercorre l’evoluzione della toilette nei secoli, le differenze fra i diversi Paesi e le varie tecniche di costruzione. Il museo è l’ideale non soltanto per vedere esemplari davvero insoliti, ma anche per divertirsi insieme ai più piccoli.


Il serial killer – La storia dei serial killer più famosi del crimine e dei metodi utilizzati per catturarli sono i protagonisti di questo bizzarro museo che si trova a Firenze. Insomma, il capoluogo toscano non ospita solo collezioni d'arte e bellezze architettoniche di fama mondiale, ma anche vere e proprie "chicche" come questa.


I collari per il cane - Chi è convinto che il collare serva solo per identificare il proprio cane o per collegarlo al guinzglio da passeggio farà bene a cambiare idea. Visitando il Dog Collar Museum di Maidstone, in Gran Bretagna, situato all'interno del Leeds Castle si trova una mostra molto originale che raccoglie numerosissimi collari, a partire da esemplari del XV secolo, creati per impedire le aggressioni da parte dei lupi, fino a veri pezzi gioiello, in argento e pietre preziose.

I capelli – Le capigliature da esposizione si trovano in questa originale struttura di Avanos, in Turchia. L'Hair Museum di Avanos, è allestito all'interno della bottega di un vasaio e contiene la collezione di capelli più grande del mondo. La collezione è nata per caso, quando una cliente del vasaio durante un corso di scultura ne ha donata una ciocca all'uomo in segno di ringraziamento. L'idea è piaciuta, tanto che da quel momento le clienti hanno continuato la tradizione, fino a far perdere il conto del numero di pezzi presenti nell’originale museo.

http://www.tgcom.mediaset.it

Nessun commento:

Posta un commento

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...