giovedì 2 dicembre 2010

Natale a Praga

Splendida in ogni stagione, nel periodo dell'Avvento Praga si ammanta di un'atmosfera intima e fiabesca.

image

Luci e addobbi scintillanti, profumi di vaniglia, mandorle tostate e caldarroste fumanti, aroma di spezie e vin brulé, cori e jingle festosi, mercatini e grandi alberi decorati popolano le strade, tra palazzi gotici, rinascimentali e barocchi coperti da un dolce manto di neve.

Nella capitale ceca le atmosfere natalizie si cominciano a respirare già dal 28 novembre, quando nel Castello di Praga va in scena la solenne accensione dell'albero. In quel giorno i sei mercatini della città iniziano ad esporre decori, giocattoli, candele profumate, goielli artigianali e preziosi cristalli boemi, dando il via all'acquisto dei doni.

image

Per scoprire i mercatini natalizi bastano un paio di scarpe comode, abbigliamento caldo e un albergo in centro. La prima tappa è piazza della Città vecchia, dove, alla luce del grande abete, le 150 casette in legno dei mercanti formano una stella intorno alla statua di Jan Hus, il teologo condannato al rogo nel Quattrocento. Il mercatino offre il pretesto per celebrare gli antichi mestieri. Ecco allora che i turisti possono veder nascere da mani esperte statuine intagliate nel legno, mestoli per la cucina, addobbi natalizi intrecciati nella paglia o soffiati nel vetro, stoviglie e soprammobili di ceramica, candele artistiche, gioielli originali e i tipici campanelli di Gesù Bambino forgiati nel ferro.

Non lontano c'è l'immensa piazza San Venceslao, soprannominata i piccoli Champs-élysées per la somiglianza con la nota via parigina. Qui, nelle bancarelle a ridosso del Museo nazionale, si sperimenta anche la gastronomia ceca: pannocchie arrostite e salsicce alla griglia, ma anche il pernièky, cioè il panpepato al miele, i tipici biscotti natalizi che prendono il nome di vanoèni cukrovi e i trdelnik, una sorta di cannoli cosparsi di zucchero e cannella. Per scaldarsi si sorseggia vin brulé, punch bollente e idromele.

Tra i due mercatini principali si trovano le bancarelle del mercato Havel, allestito in una delle piazze più vecchie di Praga, Havelské tržiště, inaugurata nel 1232. A poca distanza da piazza della Città Vecchia si può anche curiosare tra gli stand di piazza della Repubblica. Occorre invece prendere un mezzo pubblico per visitare il mercatino che si trova in piazza della Pace, davanti all'imponente chiesa di Santa Ludmilla. Tutt'altro che turistico, consente di confondersi tra gli abitanti che lo scelgono per lo shopping natalizio.

Il tour non è completo finché non ci si spinge fino al distretto amministrativo di Praga 7, nell'area della fiera, a Vystaviste Holesovice. Il mercato conta cinquecento espositori che propongono giocattoli, ceramiche, cristalli di Boemia e manufatti dell'artigianato locale. Nel giorno di chiusura, il 2 gennaio, i visitatori vengono invitati a vivere un'esperienza alla Hänsel e Gretel e divorare un'enorme casa di panpepato.

Nessun commento:

Posta un commento

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...