lunedì 13 dicembre 2010

Capodanno in Slovenia

Per un capodanno diverso, all'insegna del benessere, una delle mete ideali è la Slovenia.

Dalle località sulla costa ai paesini dell'entroterra che circondano Lubiana, la nazione è ricca di centri termali immersi in una natura incontaminata e avvolgente, capace dì rinvigorire donando una piacevole sensazione di relax.

La perla della Slovenia è Portorose, dove si respira un fascino d'altri tempi. Luogo di villeggiatura estiva amato dalle aristocrazie europee già nell'Ottocento, la città si affermò nella metà del XII secolo come centro di cura dove i benedettini del monastero di San Lorenzo eseguivano terapie con acqua di mare, acqua madre, alghe e fango salato. Oggi Portorose offre alberghi eleganti, casinò, un vivace susseguirsi di manifestazioni culturali e centri termali perfetti per trascorrere un capodanno charmant.

Le Terme & Wellness LifeClass propongono un pacchetto esclusivo che coniuga i brindisi di San Silvestro con i tanti trattamenti che consentono di rigenerare corpo e mente. Dai massaggi con sale marino e oli eterici per una pelle elastica e setosa del centro thalasso ai trattamenti ayurvedici per ristabilire l'equilibrio del corpo e dello spirito, dai massaggi tailandesi alla sauna finlandese, sono infinite le soluzioni per rimettersi in forma in vista del rientro al lavoro.

Anche nell'entroterra sloveno non mancano i centri pronti a viziare gli innamorati in contesti di lusso e a intrattenere i bambini con giochi e animazioni per concedere ai genitori una pausa rilassante. Al confine con la Croazia, vicino alla città di Brezice, le Terme Catez lasciano sfogare i più piccoli nel mini club e li accolgono in casette decorate dove disegnare e scrivere le letterine a Babbo Natale. I grandi possono così dedicarsi liberamente a piscine, saune e acque termali. La famiglia si ritrova poi a tavola, davanti ai piatti delle cucina tradizionale slovena.

Alle Terme Dobrna, località a una settantina di chilometri a nord-est di Lubiana sorta intorno a una sorgente termale calda nota già dai tempi dei Celti e dei Romani, l'appuntamento con cena di gala e veglione raddoppia: il 31 dicembre per salutare l'anno vecchio e il primo gennaio per dare il benvenuto a quello nuovo. Agli 'stravizi culinari' si pone rimedio in mattinata con la ginnastica sotto la direzione del fisioterapeuta, nelle piscine termali con l'acquagym e nel centro saunistico Dežela savn.

Nelle Terme Krka di Novo mesto, a sessanta chilometri a sud-est di Lubiana, anche a Natale e capodanno si può scegliere il fine settimana mediterraneo. Il pacchetto prende il nome dal lungo massaggio con oli essenziali di piante mediterranee come la lavanda e il rosmarino, che lasciano sul corpo un'aroma inconfondibile. Qui la sauna e l'attività in piscina si alternano con un programma di animazioni per tutti i gusti, dal nordic walking alla tombola, fino alle passeggiate guidate nella natura slovena.http://www.ansa.it/

Nessun commento:

Posta un commento

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...